Ad ora nessuna denuncia e nessun provvedimento. Gli agenti si riservano però di approfondire le analisi in merito al coro "Sembra Napoli", lanciato durante Padova-Verona il 20 gennaio scorso da due ultras 19enni e poi seguito da tutta la tribuna Fattori rivolto ai rivali storici dell’Hellas. Allo stadio, tutto liscio: inizialmente un abbozzo di contestazione, con una trentina di padovani che hanno provato invano ad avvicinarsi alla zona dei veronesi, ma nessun tafferuglio. La nuova linea dura decisa dalle forze dell’ordine d’intesa con la Figc, tuttavia, potrebbe costare cara a due giovani padovani nemmeno ventenni – si legge su trivenetogoal.it – Se quel "Sembra Napoli" contenesse un insulto di tipo razziale e discriminatorio e l’informativa approdata in questi giorni sul tavolo del procuratore portasse ad accertare un reato commesso potrebbero scattare provvedimenti. Ad oggi nessun tifoso risulta indagato. Non esistendo una giurisprudenza specifica in materia, al momento tutte le possibilità restano aperte e solo al termine delle analisi l’autorità giudiziaria potrà eventualmente disporre provvedimenti ulteriori, che potrebbero concretizzarsi in una denuncia o un daspo sportivo, come pure in un nulla di fatto