“Mi diverto ancora come un ragazzino. Il mio futuro? A breve parlerò col presidente”

Le dichiarazioni del capitano dell’Hellas Verona dopo il successo del Bentegodi contro il Sassuolo.

“E’ stata una bella giornata, ci tenevo a fare gol e ad aiutare la squadra. Abbiamo fatto tanta fatica per l’inferiorità numerica ma ce l’abbiamo fatta. Sono felice di essere entrato nella storia di questa società e vorrei, se possibile, migliorare il mio ruolino personale dell’anno scorso. Devo essere sincero, il secondo gol di oggi è stato incredibile. Mi piacerebbe essere ricordato come un ragazzo che, partendo da un piccolo paese, è arrivato sul tetto del mondo e che, nonostante i 38 anni, si diverte ancora come un ragazzino di 15. Si sono dette tante cose su di me, come ad esempio che l’anno scorso segnavo solo grazie a Iturbe. Quest’anno Iturbe non c’è e io riesco a segnare lo stesso. Futuro? A breve parlerò con il Presidente. Finché avrò stimoli e voglia, continuerò”.

fonte: Sky Sport