“Il progetto definitivo che sta realizzando Populus, un leader indiscusso a livello mondiale, sarà presentato entro il prossimo mese di giugno. Dopodiché, il cronoprogramma prevede che la gara pubblica sul progetto concluda il suo iter alla fine del 2021 e a metà 2022 possa iniziare l’attività di cantiere, che dovrebbe durare almeno 24 mesi” ha dichiarato a L’Arena, il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi.

L’attuale Bentegodi, inaugurato nel 1963, sarà demolito e verrà costruito il nuovo impianto da 27mila posti, con la possibilità di essere coperto, sorgerebbe su circa quarantamila metri quadrati, di cui circa ventiquattromila destinati al terreno di gioco per il calcio – ma anche per concerti – e poi a spogliatoi, palestre e sala stampa. Le altre superfici: 2.464 metri quadrati di commerciale, per sette negozi e ristoranti, quindi 1.670 metri quadrati per usi tecnici, altri 8.700 per uffici, altri 562 per spettacoli, in un teatro, quindi undicimila per un albergo da cento posti e altri 1.800 per una sala congressi. Ci sarà anche un locale per il coworking, il lavoro condiviso, e poi un asilo. Attorno allo stadio un parco pubblico, una zona play- ground e un parco giochi. Sotto lo stadio un parcheggio da circa settecento posti auto. Investimento di un centinaio di milioni. La proposta prevede anche la costruzione di uno stadio provvisorio da sedicimila posti in Via Sogare durante il cantiere, anche se potrebbe non essere necessario.