Un calciatore duttile, capace di agire sulla trequarti, sugli esterni o sulla linea di centrocampo. Ha tecnica e anche fantasia, ma è anche capace di abbinare l’uso del fisico alle proprietà di palleggio. Valentin Eysseric è arrivato all’Hellas nell’ultimo giorno utile del mercato di riparazione. Col Verona ha avuto la possibilità di giocare una sola partita sinora, segnatamente quella contro la Lazio. Il suo Player Focus dipinge però il percorso di un calciatore interessante, che in Ligue 1 ha sempre mostrato numeri importanti soprattutto nella colonnina degli assist forniti ai compagni, senza peraltro disdegnare la via del gol.

#8 VALENTIN EYSSERIC
Data di nascita: 25 marzo 1992
Luogo: Aix-en-Provence, Francia
Altezza: 1,81 m
Nazionalità: francese
Ruolo: trequartista
Piede preferito: destro
Caratteristiche: jolly
Presenze in Serie A: 33
Presenze Hellas Verona: 1

«Ha buona visione e fantasia. Non è un goleador, ma quando serve sa anche segnare. Tutti sanno che è un ottimo giocatore, gli manca solo un po’ di continuità»
Cit. Jordan Veretout

LIGUE 2 E LIGUE 1
Eysseric cresce calcisticamente nel Monaco, nell’orbita della prima squadra già a 18 anni quando, alla fine della stagione 2011/12, i monegaschi retrocedono in Ligue 2. Qui il giovane Eysseric diventa un calciatore importante: esordisce con i biancorossi in Coup de la Ligue, il 23 luglio 2011, ed è solo la prima di 18 presenze stagionali fra campionato e coppa. Il Monaco arriva ottavo quell’anno nella seconda serie francese, con Valentin che riesce e mettere in mostra le sue doti tecniche fornendo 4 assist e segnando il suo primo gol in carriera, nell’1-1 sul campo del Bastia, il 16 settembre 2011, con un bellissimo mancino volante a incrociare sul palo opposto. Inizia la stagione seguente con la stessa maglia, ma negli ultimi giorni di agosto arriva la chiamata del Nizza in Ligue 1 ed è un colpo azzeccato. Il giovane talento francese vive un’ottima stagione, con 9 gol e 2 assist in 30 partite giocate: segna la prima rete con l’OGCN il 15 settembre 2012 nella vittoria 4-2 sul Brest, ma – più di tutti – è indimenticabile da quelle parti il suo bellissimo gol contro il Paris Saint-Germain di Ibrahimovic e Ancelotti. Una partita di grande livello, in equilibrio (precario) sino al 76′, quando il Nizza la sblocca con Eric Bauthéac. Il pareggio dei parigini arriva all’82’ con una bomba su punizione del solito Zlatan Ibrahimovic. All’86’ però, su un lancio perfetto di Timothée Kolodziejczak, Valentin Eysseric fa venire giù la curva del vecchio Municipal du Ray con un meraviglioso destro al volo che si infila fra palo e portiere.

LA CONSACRAZIONE FRA NIZZA E SAINT-ÉTIENNE
Rientrato in campo dopo una squalifica record alla fine della stagione 2012/13, Eysseric apre un vero e proprio ciclo con il Nizza fatto di 136 presenze, 18 gol e 18 assist, piazzamenti ai vertici della classifica, partecipazione all’Europa League e addirittura alla Champions League. Fino al 2015 è anche nel giro della Nazionale Under 21. Sempre tra i più presenti in rossonero, viene però ceduto nell’estate del 2015 al Saint-Étienne: qui Valentin si rilancia ufficialmente su numeri importanti, ottenendo 39 presenze stagionali impreziosite da 8 gol e 7 assist. Il 10 dicembre 2015 segna anche la sua unica rete europea, nel pareggio interno per 1-1 contro la Lazio. Si può dunque dire che la consacrazione nizzarda di Eysseric passi obbligatoriamente da Saint-Étienne, dove rimane un solo anno per poi fare subito ritorno in rossonero. Nella sua ultima stagione con gli aquilotti – la migliore a livello di squadra, considerato il terzo posto nella classifica finale – Eysseric si conferma uomo-assist: 8 in 33 partite, a cui vanno aggiunti 4 gol. Per la stagione 2017/18 viene confermato in maglia rossonera – gioca infatti sia in campionato che ai preliminari di Champions League, dove i nizzardi eliminano l’Ajax ma vengono conseguentemente sconfitti dal Napoli – salvo poi essere ceduto, il 9 agosto 2017, alla Fiorentina.

EYSSERIC EN ITALIE
Valentin gioca con continuità nella sua prima stagione alla Fiorentina, la sua prima all’estero. Un anno profondamente segnato dalla scomparsa del capitano viola Davide Astori a cui, come tutti i compagni, Eysseric rivolge un pensiero dolce, descrivendolo come "un uomo buono e giusto, un capitano esemplare…". Il 6 maggio 2018, alla 36a giornata di Serie A, il francese trova il suo primo e finora unico gol in Italia, in una pazza partita terminata 3-2 in favore della Fiorentina al ‘Ferraris’ contro il Genoa. L’anno seguente Valentin trova molto meno spazio, tanto che il 31 gennaio del 2019 fa ritorno in Ligue 1 per un semestre al Nantes, con cui realizza 1 gol e 2 assist in 7 presenze. Tornato alla Viola – con cui complessivamente Eysseric ha giocato 34 partite – il 31 gennaio 2020 viene ufficializzato il suo trasferimento all’Hellas Verona: in gialloblù esordisce il 5 febbraio 2020, nel pareggio dell’Olimpico per 0-0 contro la Lazio, in quella che finora è l’unica presenza con la maglia gialloblù. Fonte: hellasverona.it