Alcuni dei numeri più interessanti delle prime 19 giornate dei gialloblù. 13,13%: è la percentuale realizzativa dell’Hellas Verona, la terza più alta del campionato. Il 13,13% dei tiri verso la porta sono entrati in rete, con 26 gol totali realizzati dal Verona. 8.254: sono i passaggi effettuati finora dal Verona, a lungo leader di questa classifica ma scavalcato nell’ultimo turno di andata dal Crotone. 81,89: ancor più importante la percentuale dei passaggi riusciti, dove il Verona è stato secondo solo al Pescara. 55,96%: è invece la percentuale media di possesso palla del Verona, altra statistica nella quale i gialloblù hanno a lungo primeggiato e dove ora comanda il Cittadella. Curiosità: le prossime avversarie esterne del Verona, il Padova e il Carpi, sono viceversa le squadre col possesso medio più basso. 19: sono le convocazioni complessive ricevute dai calciatori gialloblù con le rispettive nazionali in questi primi 6 mesi di stagione. Tra di esse quella a Lee per gli Asian Games, poi vinti proprio dalla Corea del Sud. 11: finale in crescendo: rispetto a una media punti complessiva di 1,58 punti a partita, nelle ultime 6 gare dell’andata il Verona non ha mai perso e ha guadagnato 11 punti e con 1,83 punti di media a gara. 12: sono ben 12 i diversi marcatori dell’Hellas in mezza stagione, più di un’intera formazione. 3: sono i rigori fin qui parati da Marco Silvestri, a Perugia, Benevento e Foggia. Era dalla stagione 2014/15 che non succedeva, quando in 38 gare Rafael parò penalty a Torino, Fiorentina e Juventus. Silvestri ha tutto il girone di ritorno per provare a raggiungere Battistini (5 rigori parati nel 1998/99) e Gregori (sempre 5 rigori parati nel 1991/92). Fonte: hellasverona.it