Una stagione monumentale quella del capitano dell’Hellas Verona. Al termine del campionato di Serie A 2014/15 il numero nove gialloblù ha giocato 38 partite su 38, risultando quindi con 3438′ il gialloblù più presente in campo e l’attaccante con più minuti giocati in Serie A. Con i suoi 22 gol Toni si porta momentaneamente al comando della classifica cannonieri e se Icardi fermo a quota 20 non lo supererà, l’attaccante scaligero diventerà a 38 anni il primo giocatore del Verona a vincere la classifica marcatori e il capocannoniere più longevo della storia del calcio italiano.

Delle 22 reti segnate 9 sono state realizzate di destro, 11 di sinistro e 2 di testa. Per il bomber gialloblù, quello di quest’anno, è il quarto miglior campionato della sua gloriosa carriera per gol realizzati: ha segnato più dei 22 gol messi a segno in questa stagione solo nel 2007/08 facendo 31 reti con la Fiorentina (anno in cui vinse la scarpa d’oro); 30 gol nel 2003/04 con la maglia del Palermo in Serie B; e 24 marcature nel 2007/08 in Bundesliga con il Bayern Monaco.