A quattro giornate dalla chiusura del campionato, con l’obiettivo salvezza già raggiunto, a tenere banco in casa Hellas Verona è il futuro dell’allenatore Ivan Juric. Le sue parole pre Inter e Fiorentina avevano fatto più che ben sperare il popolo gialloblù, tecnico di Spalato che parlava già del futuro ancora a tinte gialloblù. Ma qualcosa deve essere cambiato perché le sue dichiarazioni allo stadio Olimpico hanno ridimensionato tutto. E non poco. Lo stesso presidente Setti, intervistato ieri da Sky Sport prima di Hellas Verona-Atalanta, ha confermato che Juric ci sta pensando, parole a cui hanno fatto eco, al triplice fischio finale, anche quelle del vice allenatore scaligero, Matteo Paro. “Il mister sta valutando con la società il progetto che deve mettere d’accordo le due parti”. Persi già Amrabat e Rrahmani, con Kumbulla anche lui destinato a spiccare il volo, sarebbe davvero un peccato perdere il vero autore di questo miracolo sportivo. L’unica cosa certa è che il popolo scaligero, costretto ad assistere solo da casa al più bel Verona degli ultimi anni, merita chiarezza. Da entrambe le parti. Al più presto.