Il Giudice Sportivo ha sanzionato l’Hellas Verona del presidente Maurizio Setti con un’ammenda di 15.000 euro dopo gli ottavi di finale giocati mercoledì 16 dicembre allo stadio San Paolo di Napoli “per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, intonato cori insultanti espressivi di discriminazione per origine territoriale; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza” si legge sul sito della Lega Calcio Serie A.