“La riconoscenza è la cosa più importante. Io ho sempre detto che a Verona mi sento a casa, sono cresciuto molto come uomo in questi anni e ho passato momenti bellissimi e altri anche brutti. Da parte mia ringrazio i tifosi per l’applauso, li avrei applauditi io in ogni caso – ha dichiarato l’ex difensore gialloblù, Vangelis Moras, a RadioVerona – Rispetto la scelta del Verona, io ora sono concentrato sugli obiettivi col Bari. L’Hellas ha giocatori importanti, giovani che stanno crescendo: anche a loro ho sempre detto di dare il massimo in campo. Pazzini? È stata una bella sfida. Oggi chi faceva gol per primo vinceva”.