“Il 25 per cento? Non sono d’accordo, penso che dobbiamo puntare le nostre energie sulle cose essenziali, non possiamo permetterci rischi impropri, in questo momento la priorità è la scuola” ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport, il Ministro della Salute, Roberto Speranza.