Il commento del presidente dell’Hellas Verona sull’attaccante ex Milan. “Pazzini è un discorso diverso: tutti noi conosciamo l’amicizia che lo lega a Toni ma in campo è un’altra cosa e oggi la priorità non è sicuramente il centroavanti. Non è un giocatore che devo presantare oggi io, ci sono tante discussioni aperte ma in campo si gioca in 11, i moduli contano, ma ripeto: la priorità non è quella di avere un altro attaccante dalle caratteristiche di Toni”.