La prima rete in serie A. Una giornata indimenticabile per il giovane centrocampista dell’Hellas Verona, Mattia Valoti.

-Sicuramente è stata una gran bella emozione, per quello che ho vissuto insieme a Mattia in questi anni di alti e bassi in cui ci sono state alcune difficoltà. Ho provato una grandissima gioia per lui, perché è stato bravo, sta cercando di mettere nel proprio bagaglio tattico un ruolo nuovo, e lo sta facendo con grande applicazione. Quella di ieri è stata sicuramente una grande soddisfazione – ha dichiarato l’ex gialloblù, papà Aladino Valoti a Radio Bellla e Monella – Questo è il Verona – Ho sentito Mattia subito dopo la gara come sempre. Era sicuramente felicissimo, molto contento, perché mi ha raccontato che è stata una cosa che il mister gli aveva quasi profetizzato. Mandorlini infatti gli aveva detto: -Mattia, sono convinto che domani puoi essere determinante- e così è stato, e questa penso sia una doppia soddisfazione. Il suo futuro? Io dico che questa è una bella soddisfazione, che premia quello che Mattia sta facendo. Lui è all’inizio di un percorso, questa stagione al Verona è una strada per lui nuova, perché è un percorso tattico nuovo che Mattia sta cercando di interpretare con tanto impegno e con applicazione, seguendo le direttive del suo allenatore. Io sicuramente gli auguro tanta fortuna. Poi, diventa facile fare assist in questo modo: Mattia sicuramente ha fatto una gran bell’azione, ma il suo assist è stato valorizzato da quel giocatore che hanno lì davanti, un certo Toni, che su una palla del genere è arrivato prima del difensore, impreziosendo ancora di più l’azione di Mattia. Lui è stato bravo sul gol, ma mi sembra che sia stato bravo più in generale nell’impatto sulla gara, ha cercato di dare una grossa mano alla squadra. Gli auguro di continuare così, con lo spirito di voler sempre migliorare, giorno dopo giorno come sta facendo. Poi il percorso è quello che sarà bravo lui a costruirsi. Io posso solo fare un grossissimo in bocca al lupo all’Hellas e a tutta Verona-.