“Questa retrocessione è immeritata. Ringrazio i ragazzi, che si sono impegnati e messi a disposizione fin dal primo giorno, avrebbero meritato la salvezza. Il gruppo ha lottato, abbiamo commesso qualche errore nel girone di ritorno prima di tornare in carreggiata. Il gol subito all’88’ contro il Milan nell’ultima giornata è stata una bella mazzata, nei playout gli episodi fanno la differenza e purtroppo siamo qui a raccontare una retrocessione. Ringrazio tutto lo staff, insieme ad ogni singolo calciatore e a tutte le persone che hanno lavorato per questa Primavera. Le lacrime dei ragazzi? Vedere il gruppo così affranto dimostra quanto questi calciatori si siano impegnati e abbiano dato tutto – ha dichiarato il Responsabile del Settore Giovanile dell’Hellas Verona, Massimo Margiotta – Hanno sempre lavorato per migliorarsi e crescere. Il futuro della Primavera? Andremo avanti con la nostra programmazione, facendo crescere i ragazzi per raggiungere un sogno che coltivano da bambini. Siamo pronti a ripartire con grande forza e voglia, mettendoci a disposizione di questi calciatori. E’ stato anche un anno di soddisfazioni per il nostro Settore Giovanile, con due ragazzi che hanno esordito in Serie A come Danzi e Tupta, fattore che dovrà essere la nostra strada per il futuro”. Fonte: hellasverona.it