“La percezione è che ci sia un po’ di confusione, la situazione e le misure cambiano di giorno in giorno. Viviamo tutti sul chi va là, un po’ alla giornata. L’isolamento e i pochi contatti personali fanno sembrare irreale tutta questa situazione che invece è molto seria. È importante che tutti facciano il massimo per contenere il problema. Adesso sono a Padova, non sono tornato a casa. con la mia famiglia ci sentiamo spesso, spero di vederli presto e nel frattempo utilizziamo il telefono per vederci e sentirci – ha dichiarato a trivenetogoal.it l’ex allenatore dell’Hellas Verona, Andrea Mandorlini – Personalmente penso che come Serie C abbiamo più spazio di manovra e perciò mi auguro che prima o poi si possa riprendere e terminare regolarmente il campionato. Nel frattempo restiamo alla finestra, ma ripeto che è giusto così. Per tutti, è più importante risolvere la situazione legata al virus".