“Se assomiglio più a Bonucci o Chiellini? Non credo di avvicinarmi al loro livello. Sono stati una coppia centrale perfetta, soprattutto nella partita con il Belgio. Quella è stata, per me, la gara più bella vinta dagli azzurri. Com’è la vita qui in ritiro? Sicuramente bene. Stiamo tutti bene e questa è una bella notizia. Lavoriamo tanto ma non so dirvi la differenza tra Juric e Di Francesco. L’anno scorso arrivai tardi in ritiro, avevo saltato la prima parte. Differenze? Entrambi hanno dialogo con noi. Magari in modo diverso, però ottimi professionisti. Se mi piace il calendario? Non so cosa dire. Hanno deciso così e vedremo. L’importante è fare i punti. Chi saranno le avversarie dell’Hellas? Domanda molto difficile. Ora è molto presto. Deve finire il mercato e iniziare il campionato. Poi qualcosa in più sapremo. Congedo commovente con Marco Silvestri? Sì, molto. Marco è un ragazzo a cui tutti noi volevamo molto bene. Lui è stata una figura centrale in questo gruppo. Ci mancherà. Al tempo stesso diamo il benvenuto a Lorenzo Montipò, che ci darà una mano ad ottenere la salvezza. Se faró un gol importante come Bonucci? Certo, l’ho sempre detto. Aspetto che la gente torni allo stadio. Sarebbe bello farlo sotto la curva” ha dichiarato a L’Arena, il difensore dell’Hellas Verona, Giangiacomo Magnani.