La Lega Serie A e l’Associazione Italiana Arbitri, in occasione della manifestazione ‘Stelle di Natale AIL’ in programma nei giorni 8, 9 e 10 dicembre, hanno deciso di dedicare la 16° giornata di campionato alla lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, con una campagna di sensibilizzazione negli stadi. Da sabato 9 a lunedì 11 dicembre, in tutti i campi della Serie A TIM, verrà esposto uno striscione con l’invito a sostenere la lotta contro le leucemie donando attraverso il numero solidale AIL, i direttori di gara indosseranno una maglia dell’Associazione e i tabelloni luminosi degli stadi diffonderanno il messaggio della campagna: Dona al 45541, scendi in campo contro le Leucemie. La manifestazione ‘Stelle di Natale’ in programma nei giorni 8, 9 e 10 dicembre è giunta alla sua 29° edizione, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro. L’iniziativa ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento di progetti di Ricerca Scientifica e di Assistenza Sanitaria ed ha contribuito a far conoscere i progressi nel trattamento dei tumori del sangue. Anche l’Hellas Verona si unisce all’appello di AIL, e invita tutti i tifosi a sostenere la campagna di raccolta fondi: è possibile inviare un SMS per donare 2 euro da telefoni cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali, o effettuare una chiamata da telefono fisso per donare 5 euro Vodafone, TWT, Convergenze e PosteMobile e 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali. Il numero solidale è il 45541, che rimarrà attivo fino al 15 dicembre. Grazie ai fondi raccolti con le Stelle di Natale e con il numero solidale, l’AIL continuerà a svolgere le attività che da oltre 45 anni la contraddistinguono e realizzate grazie all’opera delle 81 sezioni provinciali: collaborare al servizio di Assistenza Domiciliare, fondamentale per migliorare la qualità di vita dei pazienti, che consente ad adulti e bambini di essere seguiti da personale specializzato nella propria abitazione, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera; sostenere la Ricerca Scientifica; sostenere le Case alloggio AIL, strutture situate nei pressi dei Centri Ematologici che accolgono i malati e i loro familiari; supportare il funzionamento dei Centri di Ematologia e di Trapianto di Cellule staminali e sostenere i laboratori per la diagnosi e la ricerca. Fonte: hellasverona.it