L’Hellas ha deciso di concedere la prima chance. A chi, come ad esempio il volenteroso Milosz Baldyga, 22 anni, vorrebbe in un futuro diventare professionista nel campo delle traduzioni simultanee. A offrirgli l’occasione lo sbarco in Italia del polacco Furman, che gli ha permesso, benedetto dal Club, di sedere al suoi fianco e di tradurgli ogni parola della conferenza stampa di presentazione. Per buona pace degli attempati perfezionisti e dei bacchettoni. L’errore deve essere concesso, per giunta con il sorriso, ai neo maggiorenni che si affacciano per la prima volta nel mondo del lavoro. L’Hellas ha deciso di rilanciare e in previsione di altre attività simili, ha stretto una solida alleanza con l’Associazione Studentesca Erasmus ESN di Verona, che conta oltre 250 associati. Spazio ai giovani traduttori in concomitanza con le presentazioni che verranno, spazio agli studenti Erasmus al ‘Bentegodi’. Questi infatti potranno assistere alle gare di campionato spendendo appena 5€ per accomodarsi nella Tribuna Famiglia (in Est), uno dei motivi d’orgoglio della Società di via Belgio. E siamo solo all’inizio. Benvenuti, questo è il Verona. Fonte: hellasverona.it