Nella sede di via Olanda, alla presenza del presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti, e del direttore generale dell’Atalanta, Umberto Marino, è stato presentato il progetto dell’associazione onlus fondata da Paolo Brosio, “Olimpiadi del Cuore”, protagonista sabato al Bentegodi in occasione di Hellas Verona-Atalanta.

“Questa iniziativa è nata tempo fa, prima dei problemi riscontrati purtroppo col Covid. Lo sport è un viatico importante per promuovere iniziative come queste. Hellas Verona e Atalanta sono due squadre dall’agonismo molto acceso ed oggi ci troviamo qui insieme per promuovere un’iniziativa benefica molto importante. Conosco bene Paolo e so come gestisce questo tipo di cose. Quando si fa del bene, comunque lo si faccia, si fa qualcosa di importante e sono convinto che questa iniziativa avrà nel tempo un risvolto importante. Non mi sono mai tirato indietro davanti ad iniziative di questo tipo, un progetto intrigante, con finalità molto valide. Di fronte alle problematiche legate ai bambini mi emoziono. Tempo fa ne abbiamo fatta un’altra importante ed adesso stiamo lavorando su altro progetto che sveleremo più avanti“ ha dichiarato il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti.

Per il progetto ‘Mattone del Cuore – Primo Ospedale di Pronto Soccorso’, per la costruzione in località Citluk, in Bosnia Erzigovina, a beneficio di tutte le etnie e religioni – è stata promossa una raccolta fondi, alla quale la famiglia Setti e Hellas Verona FC parteciperanno con orgoglio mettendo all’asta sulla piattaforma Charity Stars tutte le maglie-gare della partita contro l’Atalanta, partita nella quale ‘Olimpiadi del Cuore’ saranno Back Jersey Partner della nostra squadra, con il logo della Associazione Onlus che campeggerà sul retro maglia delle divise gialloblù.