Sbagliare è umano, perseverare è diabolico. Se contro il Napoli, all’esordio in campionato, i gialloblù si erano presentati con Bessa punta centrale, con Pazzini relegato clamorosamente in panchina, a Crotone, nel primo scontro diretto della stagione, questa volta è stato preferito persino Fares al capitano gialloblù. Due esclusioni consecutive per l’ex Milan che non hanno una spiegazione plausibile. Una decisione dell’allenatore o della società? Un caso che rimane ancora aperto e che fa molto discutere a quattro giorni dalla chiusura del calciomercato. La cosa certa è che allo stadio Scida di Crotone ieri sera si sono viste due delle squadre più accreditate alla retrocessione.