“Questa sera mi sono emozionato. Non sono abituato ad entrare in una sala così piena di gente che sta gridando il mio nome. Vedere la città che dopo trent’anni ha ancora un tale riguardo nei confronti di questa squadra è una cosa fantastica. Nel 1985 abbiamo vinto grazie a uno spogliatoio stupendo. Non ci sono stati segreti: noi eravamo così, tutti diretti in campo e nei modi di fare”. Le parole e la commozione dello storico allenatore dell’Hellas Verona