La stella NBA, terzo marcatore di sempre nella storia del basket americano (34.000 punti) è stato categorico su eventuali provvedimenti nel campionato a stelle e strisce a seguito del coronavirus. “Giocare senza pubblico? Impossibile. Non gioco se non ho i tifosi a sostenermi sugli spalti. Io scendo in campo per loro. Gioco per i miei e compagni e per il mio pubblico. È semplice. Quindi se dovessi trovare gli spalti vuoti, io non gioco. Poi possono decidere quello che vogliono". Foto Instagram