Lo Spezia non perde dal 1 dicembre scorso, Ascoli-Spezia 3-1. Dopo la sconfitta al “Del Duca” sono arrivati 9 risultati utili consecutivi, grazie a 4 successi e 5 pareggi. La squadra di Marino è una delle due cooperative del gol della Lega B 2018/19 dopo 23 turni, con ben 14 goleador diversi, alla pari del Palermo. I marcatori bianconeri sono stati finora, in ordine alfabetico: Augello, Batolomei, Bidaoui, Capradossi, Crimi, Da Cruz, De Francesco, Galabinov, Gyasi, Maggiore, Mora, Okereke, Pierini e Ricci. Lo Spezia è la squadra cadetta 2018/19 che ha segnato il maggior numero di gol con giocatori entrati dalla panchina dopo 23 giornate, 7 i gol di subentranti per gli “aquilotti” firmate da Pierini (2), Bidaoui, Da Cruz, Galabinov, Gyasi e Maggiore (1 a testa). Lo Spezia è la squadra cadetta 2018/19 che segna più di tutti nei primi 15’ di gara: ben 8 reti segnate sulle 33 totali di squadra. Allo stesso tempo, dal 16’ al 30’, la formazione ligure è quella che subisce più reti (7 gol incassati sui 25 totali). Pasquale Marino entra nel suo mese “nero” da allenatore. Il tecnico siciliano, nel mese di febbraio, ha collezionato finora 22 vittorie, 15 pareggi e 27 sconfitte in 64 partite giocate, con una media di 1,26 a partita, la sua più bassa da allenatore. Il Verona invece non vince da 5 turni, in cui ha messo insieme 4 pareggi e subito 1 sconfitta. Si tratta, nel 2018/19, della striscia negativa record per gli scaligeri, che hanno centrato la loro ultima vittoria il 27 dicembre scorso, 4-0 al “Bentegodi” sul Cittadella. Il Verona è una delle 5 squadre cadette 2018/19 che pareggia di più dopo 23 giornate. Nove partite nulle per gli scaligeri, come per Cittadella, Brescia, Cremonese e Cosenza.