“Sono contentissimo per i ragazzi, la società e i tifosi, abbiamo realizzato un sogno. Adesso, dopo una grande gioia, dobbiamo essere bravi a trasferire quest’entusiasmo sul campo. Domani contro l’Hellas Verona sarà molto difficile, sta facendo un ottimo percorso nonostante abbia cambiato diversi elementi. Il loro valore aggiunto è l’allenatore, molto competente. Se Immobile può riposare domani? Non so esattamente ancora come sta il gruppo, soprattutto i giocatori che ho impiegato di più. Ieri abbiamo fatto solo scarico, abbiamo ancora due allenamenti e poi valuterò. Immobile è uno di quelli più affaticati. Nelle ultime due partite è uscito, gli ho risparmiato un po’ di minuti. Bisognerà fare delle valutazioni attente, anche su Luis Alberto, Leiva, Acerbi e Luiz Felipe. Domani Reina o Strakosha? Sceglierò di partita in partita. Sono contento di quello che ha fatto Strakosha negli ultimi anni, è un grande portiere, così come sono contento di Reina. Di partita in partita deciderò, ancora non ho fatto una scelta precisa. Sono soddisfatto di come si stanno allenando, ma non avevo dubbi. Qual è il segreto del Verona che subisce pochi gol? L’organizzazione che gli dà il proprio allenatore. Hanno dei giocatori che abbinano qualità e quantità. Dovremo fare massima attenzione, l’anno scorso abbiamo pareggiato e vinto con loro ma sono state due partite tirate" ha dichiarato in conferenza stampa, l’allenatore della Lazio alla vigilia della sfida contro l’Hellas Verona.