Cesar Octavio Esparza Portillo, l’uomo forte della cordata che intende costruire un nuovo stadio a Verona, in attesa della manifestazione di interesse pubblico da parte dell’amministrazione comunale vuole stringere i tempi per illustrare il progetto. Per il presidente e ad di Nuova Arena di Verona, l’Arena è il miglior punto di riferimento storico per qualsiasi stadio. La Nuova Arena, spiega in un’intervista, deve essere sostenibile dal punto di vista ecologico, economico e sociale. “Per i tifosi”, prosegue, “ci sono tre obiettivi che si vogliono raggiungere: la sicurezza, la vicinanza al campo e la migliore esperienza stadio in Italia”. Per la città gli obiettivi sono invece lo sviluppo economico e la creazione di posti di lavoro e una riqualificazione del quartiere – si legge su larena.it – “La Nuova Arena”, illustra, “comprende un grandissimo parcheggio sotto l’impianto, così come sufficienti bagni ad uso del pubblico che saranno mantenuti puliti e che sono disposti intorno allo stadio”. L’attuale sito del Bentegodi è grande più di 70.000 metri quadri mentre la Nuova Arena è un edificio che occupa circa 30.000 metri quadri: ci sono più di 40.000 metri quadrati disponibili per essere convertiti in un bellissimo parco urbano per i cittadini.Lo stadio include un hotel con stanze che danno direttamente sul campo da gioco, spazi lavorativi per imprenditori e professionisti, un piccolo teatro, ristoranti ed alcune aree a vocazione commerciale, oltre a un museo dedicato al contributo degli italiani all’umanità.