Un tardo pomeriggio, a fine seduta d’allenamento a Peschiera, in compagnia dei bambini e dei ragazzi dell’Oratorio di Parona per Marash Kumbulla, ‘canterano’ gialloblù che sta disputando – da assoluto protagonista – la sua prima stagione in Serie A TIM con l’Hellas Verona.

Il 20enne difensore di Peschiera del Garda è stato il testimonial della presentazione della tappa veronese della ‘Junior TIM Cup’, manifestazione giunta alla sua ottava edizione e promossa dalla LNPA, acronimo di Lega Nazionale Professionisti Serie A, con il sostegno del Centro Sportivo Italiano (CSI) e di TIM e con l’obiettivo di sostenere lo sport in oratorio, nonché la condivisione dei suoi valori.

Oltre a concedersi per foto-ricordo e simpatici selfie di gruppo in campo, Marash Kumbulla si è anche intrattenuto con bambini e ragazzi dell’Oratorio di Parona nella sala conferenze dello Sporting Center ‘Paradiso’ di Peschiera, dove ha risposte alle tante domande formulategli dai piccoli partecipanti, che non hanno evidentemente perso l’occasione per scoprire e conoscere meglio il 20enne difensore gialloblù.

Ad accompagnare bambini e ragazzi, oltre ai referenti dell’Oratorio di Parona, anche alcuni rappresentanti della LNPA, del CSI Nazionale e del CSI veronese.

L’ottava edizione della ‘Junior TIM Cup’ prevede un torneo nazionale Under 14 fra gli oratori delle 16 città della Serie A TIM. La fase finale di disputerà in occasione della Finale di Coppa Italia 2019/2020 o in un altro appuntamento dedicato.

Marash Kumbulla ha voluto salutare così i bambini e i ragazzi presenti: “Sono contento di incontrare i ragazzi della Junior TIM Cup. Giocare per la squadra nella quale sono cresciuto è un’emozione bellissima, il sogno di qualsiasi bambino. Il giorno del mio esordio in Serie A TIM è stato uno dei più belli della mia vita, auguro a tutti voi di provare la stessa gioia. Per arrivare ai massimi livelli serve serietà, sacrificio, impegno, passione e, soprattutto, non bisogna smettere mai di divertirsi”. Fonte e foto: hellasverona.it