”Quest’anno ho vissuto l’emozione dell’esordio, per me quasi inaspettato ed è stato bellissimo – ha raccontato Kumbulla – Anche io sognavo di fare il calciatore ed essere qui oggi con tante persone che hanno la stessa passione mi rende felice”. Ha parlato anche Alessandro Crescenzi: ”Ho ancora un edema osseo alla caviglia che fa male e non mi permette di giocare. Dispiace non poter aiutare i miei compagni in questo periodo importantissimo ma sarò sempre con loro e so che siamo pronti per affrontare questa sfida: noi siamo il Verona e vogliamo fare il massimo per raggiungere il nostro obiettivo”. Fonte: hellasverona.it