“A Cagliari penso che ci sarò. Ora sto bene. Mancano dieci giornate alla fine, daró tutto per l’Hellas. Abbiamo perso tre partite di fila, ma francamente il Milan e l’Atalanta sono squadre di vertice, più forti di noi, e l’hanno dimostrato. Il dispiacere è per la sconfitta contro il Sassuolo, perché meritavamo di più: non è girata bene. Ma prima di questa frenata ci sono state tante partite che abbiamo giocato bene. Il distacco per competere per l’Europea League è tanto, ma raggiunta la salvezza potremo esprimerci al massimo, una partita dopo l’altra. E poi vedremo in che posizione saremo a fine stagione. Com’era Juric come calciatore? determinato e con le idee chiare, proprio come allenatore. Con lui si lavora duro, persino più esigente di Diego Simeone, che è, proprio come Juric e Gattuso, il più tosto che abbia avuto nella mia carriera” ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport, l’attaccante dell’Hellas Verona, Nikola Kalinic.