“La squadra gioca bene e fisicamente siamo messi bene. Non era facile con il Genoa. Abbiamo creato almeno 3/4 occasioni da gol. Poi quando sono entrato in campo mi sembra che sia andato tutto abbastanza bene. Fisicamente non sono ancora a posto, devo lavorare. In queste due settimane ho intensificato gli allenamenti e presto arriverò ad essere come i miei compagni. Oltre a questo devo entrare bene negli schemi del mister perché non avevo mai giocato con questo sistema: uomo contro uomo. Miglior difesa del campionato? È un dato importante. Ora dobbiamo migliorare nel fondamentale dell’attacco. Creiamo tanto ma non finalizziamo. Bisogna solo impegnarsi e le reti arriveranno. Con l’Hellas posso ripartire da zero ma soprattutto giocare dall’inizio e avere la fiducia di tutti – ha dichiarato a L’Arena, l’attaccante dell’Hellas Verona, Nikola Kalinic – Spero presto di vedere il Bentegodi pieno perché so che anche questa è una piazza calda. La Juve? È sempre la Juve. Quando ero a Firenze ho sempre segnato ai bianconeri. Mi auguro di ripetermi. Noi andiamo a Torino senza paura e poi vedremo. Non so cosa deciderà il mister, dopo due mesi a casa ho iniziato soltanto a lavorare sul serio poche settimane fa e quindi vedremo. Il mio impegno sarà sempre il massimo perché il Verona mi ha voluto e qui mi trovo benissimo con tutti i miei compagni. C’è un gruppo unito. A me piace molto lavorare anche per la squadra. Dobbiamo avere pazienza come dice il mister, la classifica è buona, dobbiamo solo migliorare ed il gol arriverà”.