“Per noi sono tutte partite difficili. Noi dobbiamo sempre scendere in campo e dare il 100%. A Cagliari abbiamo conquistato un punto importante, anche a livello morale. La squadra sta bene, qualcuno risente un po’ di fatica ma ci faremo trovare pronti. Verre? Devo ancora decidere se partirà o meno dal 1’. Può migliorare tanto, sotto più punti di vista. Di Carmine? Non sarà della partita. Coppia di centrocampo? Stanno facendo entrambi molto bene, sia Veloso che Amrabat. Miguel sta bene di testa e lo si vede in campo – ha dichiarato Juric – Kumbulla? Chi vedo meglio durante gli allenamenti, gioca. Problema del gol? Abbiamo creato tanto in queste prime giornate, siamo stati un po’ sfortunati ma a Cagliari dovevamo fare sicuramente meglio. Stepinski? Ha l’atteggiamento giusto e sta lavorando bene per cercare di migliorare. Carichi di lavoro importanti? Non è vero (ride, ndr) I ritmi in Serie A sono più alti, io ed il mio staff chiediamo solo maggiore intensità ai ragazzi. Salcedo? È istinto puro. Zaccagni? Poteva fare meglio in zona gol ma non l’ho visto male a Cagliari. Tutino? Gennaro sta passando un periodo di adattamento ma sta crescendo e lo tengo in considerazione. La Sampdoria? Sta attraversando un momento così ma può vantare giocatori forti”.