“Non voglio tornare su quanto ho dichiarato la settimana scorsa. Devo pensare solo ad allenare. Barak? Oggi si è allenato da solo e domani dovrebbe lavorare col gruppo. Vedremo se potrà fare qualche minuto domenica sera contro la Juventus. Veloso? Domenica sera non ci sarà, come nelle prossime due gare. Noi miglior difesa d’Europa? Queste domande non si fanno mai perché portano una sfiga tremenda (ride, ndr). A livello difensivo tutta la squadra ha lavorato bene e nell’ultima gara i ragazzi si sono superati. Chi recupero? Magnani si è allenato con noi ma è lontano dalla forma migliore, per gli altri siamo come prima. Kalinic? Sta lavorando e cercando di guadagnare la miglior forma. Ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma non lo vedo ancora pronto per partire dal 1’. La mia idea è di inserirlo piano, piano. Quanto manca alla condizione ottimale, come quella della passata stagione? Prima ci scordiamo dell’anno scorso, meglio è. Dei miei “bambini” sono stracontento, fino adesso hanno risposto bene. Nota molto positiva, nota negativa invece è che non sono nostri, a parte Lovato. Andremo a Torino con il nostro stile di gioco ben definito, anche se gli interpreti quest’anno sono cambiati. Fiducia a Favilli o maglia da titolare per Di Carmine? Decido domani. La difesa invece sarà confermata (Empereur, Lovato, Ceccherini, ndr) mentre sulla trequarti abbiamo più alternative, con Colley e Zaccagni. Mancano i gol? Nell’ultima partita abbiamo creato l’impossibile e dobbiamo imparare ad essere più cinici. Ilic? La mia idea è quella di confermarlo, insieme a Vieira e Tameze. Lazovic? Giocherà Darko. Il nostro top player è lui ed è importantissimo per noi. Sono molto soddisfatto di quanto ha fatto la squadra sino ad oggi e se ci salviamo, sarà un grandissimo risultato con la rosa che abbiamo” ha dichiarato in conferenza stampa l’allenatore dell’Hellas Verona, Ivan Juric.