“Torniamo a giocare dopo tanto tempo e mi auguro che la squadra sia subito pronta. Badu? Non è ancora in condizione. Verrà con noi ma è ancora presto per vederlo in campo dal 1’. Mercato? Può influire e bisogna essere forti come gruppo per tenere alta la concentrazione. Il rapporto con la società è chiarissimo. Questa è una società che non vuole fare debiti. Timori che qualcuno possa andare via a gennaio? Per me nessuno lascerà Verona in questa finestra di mercato. Bessa? Percorso diverso, Daniel ha ancora dolore. Ma lo aspetto a braccia aperte – ha dichiarato Juric alla vigilia di Spal-Hellas Verona – Mini-ritiro in Tunisia saltato? Quelli che l’hanno organizzato non hanno fatto bene. Gennaio importante tra mercato e campionato? Il nostro percorso è ancora molto lungo. Pessina al fianco di Veloso? Giocheranno loro due in mezzo al campo. Di Carmine? Non si sente ancora bene dopo l’infortunio al dito della mano e domani quindi non ci sarà. La Spal? Da anni gioca con lo stesso allenatore e sappiamo che domani ci attende un’altra sfida difficile. I tifosi gialloblù? Sentiamo l’entusiasmo del pubblico, c’è positività intorno alla squadra e noi dobbiamo fare di tutto per mantenere tutto questo”.