“La sfida di domani sera al Bentegodi? Le difficoltà sono le solite, se non sei giusto rischi contro tutti. Il Parma è una società che lavora in modo interessante, ha investito tanto su giovani talenti, ma gli gira tutto male. Dobbiamo stare attenti perché mi aspetto una partita molto difficile. Veloso? Ha appena cominciato ad allenarsi, va in panchina insieme a Sturaro e Vieira, ma non è pronto per giocare dall’inizio. Kalinic? Oggi si è fatto male, mi spiace molto perché ci sono voluti tre mesi per ridargli la giusta condizione. Domani giocherà Lasagna, anche se avevo già scelto che contro il Parma avrebbe giocato dal 1’ Kevin. Ho la mia idea su come potrebbe esprimere al meglio le sue caratteristiche. I tempi di recupero di Kalinic? L’infortunio è di oggi, è successo durante uno scatto. Non penso comunque sia purtroppo una cosa di poco conto. Il girone di ritorno? La squadra sa che dobbiamo stare molto attenti perché ci aspettano partite difficili e toste. Vogliamo riprendere la nostra strada. Nelle ultime gare abbiamo subito troppi gol su piazzati e per questo dobbiamo migliorare su molti aspetti. La tragedia di Gresele? Ci dispiace molto per quanto accaduto a Andrea, è stata davvero una brutta notizia quella che abbiamo ricevuto a Udine domenica mattina scorsa. Siamo molto legati ai ragazzi della Primavera, ci alleniamo molto con loro. Facciamo un grande augurio a Andrea, un ragazzo sveglio che piace a tutti. Favalli? Dovrebbe iniziare ad allenarsi con noi dalla prossima settimana, poi vediamo come sta. Sturaro e Vieira? Non possono giocare dall’inizio, non sono ancora pronti. In mezzo contro il Parma con Ilic e Tameze? Ivan ha fatto bene quando è entrato ma deve migliorare, e lo sa. Barak invece lo preferisco più avanti, come a Udine dove ha dimostrato le sue qualità nel secondo tempo. Magnani? Ha caratteristiche fenomenali, a Udine quando è entrato ha cambiato la partita. Ma ha dei cali di attenzione durante la settimana che io non voglio vedere. Se migliora in questo, diventa un top player. I tanti gol subiti di recente? Penso che abbiamo passato due periodi: il primo in cui la difesa faceva le cose normali e Silvestri parava tanto, la seconda invece dove Marco non ha fatto un intervento perché concedevamo praticamente niente agli avversari. Nelle ultime due partite abbiamo fatto male, sui calci piazzati, nella concentrazione, nelle scelte, nella fisicità, commettendo errori anche banali” ha dichiarato l’allenatore Ivan Juric alla vigilia di Hellas Verona-Parma.