“Sturaro? Dovrebbe essere tutto a posto. È un giocatore che arriva mezzo infortunato, ci vorranno una decina di giorni per averlo a disposizione e di sicuro nelle prossime non ci sarà. È un giocatore importante, in carriera ha avuto dei problemi fisici, ma se lo recuperiamo abbiamo guadagnato un gran bel giocatore. Tameze? Ieri ha fatto tutto l’allenamento. Abbiamo fatto bene a non rischiarlo a Bologna. Contro il Napoli ci sarà. Ceccherini? Ha fatto qualcosa, ha questo tendine infiammato e quindi non è al massimo. Domani farà il primo allenamento con la squadra. Il bilancio sino ad ora? Eccezionale. Il possibile arrivo di un’altra punta? In certe partite si può giocare a due, è un’opzione, in altre non ha senso. Scelgo sempre su base tattica, per fare male all’avversario. Purtroppo per vari motivi, quest’anno sono state poche le partite dove ho potuto esprimere le mie idee di calcio. Il recupero di Vieira? Ha iniziato ad allenarsi con la Primavera, vediamo come prosegue, sperando di averlo di nuovo a disposizione il prima possibile. Le voci su Zaccagni? Non mi sono piaciute le dichiarazioni del suo procuratore. È mancanza di rispetto nei nostri confronti. E poi perché dobbiamo venderlo? L’Hellas Verona non è meno di altre società come ad esempio il Bologna. Zaccagni è troppo intelligente per farsi influenzare da queste voci. E nemmeno le mie scelte. Sarebbe di una gravità enorme. Spetterà poi alla società decidere se vendere. Ma non siamo al mercato. Lazovic? A Bologna mi è piaciuto anche in mezzo, per la sfida contro il Napoli devo ancora scegliere, come in attacco chi far giocare. Favilli? Ha cominciato ad allenarsi con noi, è indietro e non è un’opzione per questa partita. Il Napoli? Ha un potenziale immenso, ma a volte spreca tanto. Noi dobbiamo fare una grandissima partita, magari la migliore di questa stagione, per essere competivi. Dovremo giocare con coraggio, perché se scendi in campo in un altro modo rischi di perdere 6-0 come la Fiorentina. Ovviamente (ride, ndr) mi auguro di no” ha dichiarato in conferenza stampa l’allenatore Ivan Juric a due giorni da Hellas Verona-Napoli.