“Siamo in emergenza continua e totale. In questi tre mesi i ragazzi sono andati oltre ogni più rosea aspettativa, ma andare avanti così sarebbe un suicidio. Abbiamo sbagliato la scelta dei giocatori, come Benassi o altri giocatori che non giocavano da tempo e questo lo stiamo pagando. Il 2020? È stato un anno più che positivo, anche dal punto di vista della mia famiglia che si trova molto bene a Verona. Parlo così perché ci tengo all’Hellas e non voglio retrocedere. Tony (D’Amico, ndr) ed il presidente sanno cosa dobbiamo fare. L’obiettivo principale, anzi unico, del 2021 è conquistare la salvezza con l’Hellas Verona” ha dichiarato in conferenza stampa, l’allenatore gialloblù Ivan Juric.