Ci sono ex giocatori dell’Hellas Verona che continueranno nel tempo ad arricchire le casse scaligere. È il caso di Juan Manuel Iturbe, che giocando nel Verona all’età di 20 anni (stagione 2013/14, ndr) fa automaticamente scattare la norma Fifa del contributo di solidarietà ogni qualvolta diventa oggetto di trasferimento internazionale. Lo scopo infatti è quello di premiare le società che formano i giovani calciatori all’interno dei propri vivai, in particolar modo, quelle per cui sono stati tesserati dal 12° al 23° anno di età.

L’argentino classe 1993, spedito in Inghilterra dopo il flop in giallorosso con la formula del prestito con diritto di riscatto che diventerebbe obbligatorio al raggiungimento di un tot di presenze, ma soprattutto alla salvezza del Bournemouth, farebbe incassare una percentuale dello 0,5% sul costo totale dell’operazione (che si aggira attorno ai 22 milioni di euro, ndr) alla società del Presidente Setti.

Calcolatrice alla mano, se la squadra neopromossa in Premier League riuscirà a salvarsi, sono pronti poco più di 100.000 euro per l’Hellas Verona.