Un altro pomeriggio di soddisfazioni in casa gialloblù, non sul campo ma in ambito giudiziario. In relazione all’ammenda di euro 20.000 subita nella gara di Frosinone per i presunti cori di discriminazione territoriale, la Corte Sportiva d’Appello ha di fatto accolto le tesi difensive della società di via Belgio sulla base dei reclami predisposti e discussi poco fa a Roma dal legale del club, l’avvocato Stefano Fanini (nella foto). Un altro importante successo in sede di giustizia federale per la società del presidente Maurizio Setti. Anche la riduzione da tre a due giornate della squalifica di Rafael, considerate le dinamiche del gesto seppure platealmente ingigantito dell’avversario, risulta inaspettata mentre l’ammenda (20.000) nella gara con il Napoli, come preventivabile vista l’accesa rivalità tra le due tifoserie ed i ripetuti scontri verbali, è stata confermata.