Il Tribunale Amministrativo ha respinto il ricorso di urgenza presentato dal club irpino per il ripescaggio in Serie B. L’Avellino riparte quindi dalla Serie D, ultima speranza per i biancoverdi resta il Consiglio di Stato, ma a questo punto soltanto per l’eventuale risarcimento del danno dal punto di vista economico.