Domenica allo stadio Barbera sarà il grande ex di turno il capitano dell’Hellas Verona FC, Luca Toni.

– Il Palermo è una squadra forte, hanno davanti due punte parecchio brave che stanno facendo la differenza. Quando hai due attaccanti bravi che fanno gol, è normale che la squadra possa andare bene, hanno trovato i giusti equilibri. Sarà una bella partita, molto difficile per noi perché loro in casa hanno trovato un entusiasmo importante. Però noi veniamo da una bella vittoria con l’Atalanta, ce l’andremo a giocare – ha dichiarato ieri sera alla premiazione del Cangrande d’oro – Quanto pesa la prestazione con la Dea? Molto, venivano da due brutte partite, e con loro era uno scontro diretto, se perdevamo con l’Atalanta finivamo in un bel calderone. Con i tre punti ci siamo tolti da quella situazione, ma per poco, perché penso anche le squadre sotto adesso inizieranno a fare punti. Al di là di tutto è stata una bella vittoria, abbiamo un bel gruppo, l’importante è fare più punti possibile per cercare di stare lontani dalla zona brutta, una vittoria può darci fiducia. Fare gol al Palermo? Ci proverò come al solito, vengo da due anni stupendi in cui sono riuscito a fare più di 50 gol. Non ci sarà un bel clima nei miei confronti, diciamo che da quando me ne sono andato non mi trattano così bene. Però a Palermo ho fatto comunque due anni belli, dalla Serie B ho raggiunto la Serie A e anche la Nazionale, sarà bello tornare in quello stadio. E magari uscirne con dei punti -.