È l’unica nota positiva della sconfitta di lunedì sera al Bentegodi contro il Genoa. Il lungo calvario di Franco Zuculini è finalmente finito. La rottura dei legamenti del ginocchio dello scorso aprile è oggi un lontano ricordo. “Il mio rientro in campo dopo tanti mesi? Sono felice, fisicamente mi sento bene, il ginocchio ha risposto nel modo giusto a tutte le frenate e gli scatti che la partita richiede. Peccato per il risultato, è mancato solo quello, penso che se continuiamo a lavorare in questo modo i punti arriveranno con maggiore continuità – ha dichiarato il centrocampista argentino a hellasverona.it – Anche nello spogliatoio cerco di spronare sempre i miei compagni di squadra, il lavoro sulla testa è forse più importante di quello fatto sul campo, e ho cercato di farlo anche durante l’infortunio. Il gol del Genoa? Le immagini mi sembra parlino chiaro, per me è da annullare, ma evidentemente si può sbagliare. I miei prossimi mesi? Darò il massimo per aiutare la squadra a salvarsi”.