L’allenatore dell’Hellas Verona, Andrea Mandorlini, commenta la prima sconfitta in questo campionato subita all’Olimpico contro i giallorossi di Garcia.

– Dobbiamo dare merito alla Roma. E’ una squadra forte che ha delle linee di gioco, noi sapevamo che se restavamo chiusi non rischiavamo più di tanto e così è stato nel primo tempo. Obbadi è stato importante, ha chiuso tante linee di passaggio. Peccato non essere stati incisivi. Poi nel secondo tempo siamo andati sotto ma gli abbiamo reso dura la partita per un bel pò. Il fallo di Keita su Ionita? Pensavo anch’io che si fosse fatto male. Peccato, tutti, dai giocatori al Presidente penso siano rammaricati ma soddisfatti per la prestazione. Nenè è stato bravo, dobbiamo imparare a gestire meglio la situazione quando vai sotto con le grandi squadre. Bene in mezzo e anche dietro poi la Roma ti mette lì, e se stai largo viene dentro. Abbiamo comunque fatto la partita che dovevamo fare. Hallfredsson? Rientra martedì e speriamo di recuperare sia lui che altri giocatori al momento indisponibili per infortunio -.