Il presidente del Cosenza,Eugenio Guarascio, ha interpellato l’avvocato Chiacchio in attesa di conoscere la decisione di domani del Giudice Sportivo, in merito alla gara in programma sabato 1 settembre e non giocata allo stadio Marulla contro l’Hellas Verona, causa impraticabilità del campo. Il legale Chiacchio ha già parlato col numero uno dei rossoblu Guarascio nella giornata di ieri e gli ha spiegato che potrebbe esserci un precedente (???) da tenere in grande considerazione, scrivono a Cosenza. “Ricordo che nella gara Paganese-Latina di alcuni anni fa si aprì una grossa voragine al centro del terreno di gioco – ha detto Chiacchio al Corriere dello Sport – La Corte di Appello deliberò dopo varie battaglie giuridiche la ripetizione della gara e non lo 0-3 a tavolino in favore del Latina. Sentenza poi confermata dal Collegio di Garanzia del Coni. Altro non posso aggiungere”. La partita a cui si riferisce l’avvocato Chiacchio è relativa al campionato di Prima divisione stagione 2012/13, Paganese-Latina. Sulla panchina laziale sedeva Fabio Pecchia. Gara che fu interrotta al termine del primo tempo perché si aprì una voragine in campo. Nulla a che vedere quindi con quanto accaduto allo stadio San Vito-Marulla di Cosenza.