Si è spento Mario Corso, uno dei protagonisti della Grande Inter di Helenio Herrera. Avrebbe compiuto 79 anni il 25 agosto. Nato a San Michele e cresciuto nell’Audace SME, era ricoverato da giorni in ospedale. Lo chiamavano “il piede sinistro di Dio” e giocò con la maglia dell’Inter dal 1957 al 1973. Inventore della punizione a foglia morta, segnò il primo gol in Serie A con la maglia nerazzurra a 17 anni e 92 giorni. Nella stagione 1991/92 subentró a Fascetti alla guida dell’Hellas Verona in coppia con Nils Liedholm, ultimo atto della sua carriera da allenatore prima di diventare osservatore per l’Inter.