“Mi piaceva il campo da calcio e ora che me l’hanno tolto, anche se non so perché, mi diverto tra le mie vigne. Mi manca il calcio, è vero, ma adesso posso ritenermi felice perché ho realizzato il mio sogno. Il derby di domenica? Si affrontano due realtà diverse – ha raccontato a Corriere Tv il doppio ex, Alberto Malesani – Ai miei tempi al Chievo ero più un manager che un allenatore. Eravamo in tre a decidere tutto. L’Hellas? A Verona ci sono famiglie intere, sane, che ce l’hanno nel sangue. L’Hellas Verona è come una religione”.