L’analisi della seconda parte del bilancio dell’Hellas Verona 2015/16 grazie alla preziosa collaborazione con Verona col Cuore.

Dalla lettura del bilancio dell’Hellas Verona si traggono importanti informazioni anche sulle campagne trasferimenti svoltesi nei mesi di luglio-agosto 2015 e nei mesi di gennaio e giugno 2016. Il valore della produzione include plusvalenze (differenza tra prezzo di cessione e valore contabile del cartellino del giocatore al momento della cessione) per Euro 12.156 migliaia, cosi dettagliate:

– Artur Ionita (Cagliari Calcio) Euro 4.410 migliaia;
– Lorenzo Andriuoli (Genoa CFC) Euro 3.500 migliaia;
– Jacopo Sala (U.C. Sampdoria) Euro 1.937 migliaia;
– Salvatore Lancia (U.C. Sampdoria) Euro 1.000 migliaia;
– Emil Hallfredsson (Udinese Calcio) Euro 975 migliaia;
– Francesco Zampano (Delfino Pescara) Euro 250 migliaia;
– Ivan Martic (Spezia Calcio) Euro 50 migliaia;
– Alvarez Rafael Marquez (Atlas – Messico) Euro 34 migliaia;
– Giovanni Paoli (FC Sudtirol) Euro 2 migliaia.

Per dovere di cronaca si ricorda che il valore delle plusvalenze 2014-2015, pari a Euro 10.335 includevano tra le altre le plusvalenze generate dalle cessioni di Iturbe all’AS Roma per Euro 7.000 migliaia, di Donsah al Cagliari Calcio per Euro 2.047 migliaia.

Tra le minusvalenze, si registra l’ammontare di Euro 750 migliaia, dovuto allo svincolo di Giorgi Chanturia. E’ importante inoltre evidenziare che la cessione di Jacopo Sala ha fatto maturare a favore della Società Amburgo un corrispettivo per la quota partecipativa della stessa pari ad Euro 585 migliaia, iscritti tra gli oneri diversi di gestione.

A seguire lo Stato patrimoniale

 

Il bilancio dell’Hellas Verona FC 2015/16, 1ª parte. Il conto economico