Grande dedizione nella fase difensiva da parte del Verona contro una delle squadre più forti del campionato, come confermano anche le statistiche. Sono solo 4, infatti, i tiri in porta concessi dai gialloblù all’Inter. Inoltre, per la prima volta in stagione, l’attaccante nerazzurro Icardi non ha toccato neanche un pallone nell’area avversaria. Meglio il Verona anche nei contrasti riusciti: 16 a 12. Tre dati da cui ripartire in vista delle prossime importanti sfide. E L’ATTACCO… 3-2 per l’Inter il conto totale delle occasioni da rete, a conferma del grande equilibrio visto sul terreno del ‘Bentegodi’. Il numero di palle intercettate premia il Verona, che ne ha concesse meno della metà dell’Inter, mentre le cifre confermano la volontà dell’Hellas di iniziare l’azione dalle retrovie, con 74 lanci a 46. 12 a 6, infine, i dribblig positivi. I RECORD INDIVIDUALI Oltre al rigore procurato, l’attaccante gialloblù Alessio Cerci è il giocatore ad aver tirato più volte in assoluto nel corso della gara: 4 tentativi. Il rigore tirato da Giampaolo Pazzini è il 21° realizzato sui 22 calciati in carriera in Serie A: il 95%. Lo stesso Pazzini ha segnato 50 secondi dopo l’ingresso in campo, mettendo così a segno il terzo gol più veloce in questo campionato. Daniel Bessa, infine, è il giocatore del Verona ad aver guadagnato più possessi (7), Samuel Souprayen quello ad aver effettuato più passaggi (46). Fonte: hellasverona.it