Ultimo turno della Serie A TIM avaro di reti. Solo 13 i gol segnati nelle 10 sfide disputate, nessuno dei quali dai primi della classifica marcatori. Lasagna, Pavoletti, Verdi, Politano e Diabaté fanno un passo in avanti e si avvicinano alla doppia cifra. Dato da sottolineare: solo i capocannonieri di Hellas (Kean), Genoa (Lapadula) e Crotone (Budimir) hanno fatto peggio del miglior realizzatore del Milan (Cutrone), raggiunto in questo turno da Diabaté e Politano. Numeri impietosi per una squadra che ha l’ambizione di tornare in Champions League, soprattutto se confrontati con quelli delle rivali Roma, Lazio e Inter. A proposito di Inter, Icardi torna a segnare nell’anticipo della 33ma giornata e si porta a soli due centri da Ciro Immobile. Atalanta 10 gol: Josip Ilicic; Benevento 7 gol: Cheikh Diabaté; Bologna 8 gol: Simone Verdi; Cagliari * 9 gol: Leonardo Pavoletti; Chievo Verona 9 gol: Roberto Inglese; Crotone 6 gol: Ante Budimir; Fiorentina 10 gol: Giovanni Simeone Genoa 4 gol: Gianluca Lapadula; Hellas Verona 4 gol: Moise Kean, Giampaolo Pazzini (ceduto a gennaio); Inter * 25 gol: Mauro Icardi; Juventus 21 gol: Paulo Dybala; Lazio 27 gol: Ciro Immobile; Milan 7 gol: Patrick Cutrone; Napoli 17 gol: Dries Mertens; Roma 14 gol: Edin Dzeko; Sampdoria 18 gol: Fabio Quagliarella; Sassuolo* 7 gol: Matteo Politano; SPAL 8 gol: Mirko Antenucci; Torino 11 gol: Iago Falque; Udinese 9 gol: Kevin Lasagna * una partita in più. Fonte: TMW