“E’ stata una vergogna nazionale, ma non abbiamo giocato contro il nostro allenatore. Chiediamo scusa a tutti, soprattutto ai tifosi che sono venuti due volte a Lecce”. Parole di Padella, capitano dell’Ascoli al rientro dopo il ritiro a Roma a seguito del 7-0 di Lecce. La squadra riceve domani il Benevento in un match che potrebbe costare la panchina a Vivarini. “Abbiamo sbagliato tutto – ha detto Ninkovic – e mi prendo le colpe davanti ai miei compagni: è la vergogna più grande della mia vita”.