Era da tempo che allo stadio Bentegodi non si ammirava un giocatore del genere. I tifosi dell’Hellas Verona l’hanno notato subito in mezzo al campo e sono già stati conquistati a suon di giocate, agonismo ed assist al bacio. Classe 1996, Liam Henderson ha già attirato tutte le attenzioni su di lui. “Ma chi è il 4? Che forte!” il commento dei più al termine della sfida di Coppa contro la Juve Stabia. E non è certo colpa del torrido caldo patito dai circa 6000 spettatori presenti (69 tifosi ospiti, ndr) ieri sera. Lo scozzese Henderson ha subito confermato quanto vi avevamo già raccontato in merito alle sue qualità e la cosa più bella è che siamo solo al 6 agosto ed il ragazzo solo da pochi giorni si è inserito nel nuovo gruppo. Ma è già un leader. L’ordine di Fabio Grosso è chiaro: da lui devono passare tutti i palloni e le trame di gioco. Una garanzia nonostante la giovane età per il Braveheart dai piedi brasiliani. Henderson-Hellas Verona non può che essere un binomio vincente!