A seguito della positività al Covid-19 riscontrata all’attaccante della Sampdoria, Manolo Gabbiadini, l’Hellas Verona di Ivan Juric è in autoisolamento sino al 22 marzo, a scopo precauzionale, e non in quarantena. La sede del club gialloblù è chiusa e gli allenamenti sono stati sospesi. I dirigenti, lo staff ed i giocatori rimarranno in casa sino alla data sopra indicata.

Il comunicato della società di Maurizio Setti

Hellas Verona FC, dopo aver reso noto che – a seguito del comunicato di U.C. Sampdoria riguardo alla positività del calciatore Manolo Gabbiadini al COVID-19 – è stata sospesa ogni attività agonistica programmata, si è contestualmente attivato nel pomeriggio di oggi, giovedì 12 marzo, per predisporre tutte le procedure necessarie, in primis l’autoisolamento domiciliare di squadra, staff e dirigenti presenti a Genova sino al prossimo 22 marzo, in osservanza a quanto richiesto dalle autorità sanitarie e in base alle disposizioni attualmente vigenti.