Grazie ai 30 punti conquistati nel girone d’andata (28 sul campo, ndr) le tre sconfitte rimediate negli ultimi 360’ non creano troppi allarmismi in casa Hellas Verona.

2021 gialloblù che si è aperto con la vittoria (0-1) in casa dello Spezia grazie alla rovesciata spettacolare di Zaccagni, poi il pareggio (1-1) di Torino e la vittoria al Bentegodi (2-1) contro il Crotone. Un avvio di anno nuovo a dir poco incoraggiante che ha fruttato ben 7 punti. Alla penultima giornata del girone d’andata, la terza trasferta nelle prime quattro partite del 2021, è arrivata invece a Bologna (1-0) la prima sconfitta, gialloblù che sono riusciti subito a voltare pagina, regalandosi in casa la vittoria (3-1) contro il Napoli.

Girone di ritorno che invece non ha visto ancora l’Hellas Verona andare a punti, seconda parte di campionato che si è aperta col blackout allo stadio Olimpico di Roma (3-1) contro i giallorossi di Fonseca, seguito dal passo falso alla Dacia Arena di Udine (2-0), due ko consecutivi, il terzo nelle ultime quattro giornate, che hanno riportato sulla terra l’Hellas Verona di Juric ed il popolo gialloblù.